Tornare bambini? 4 
di danielopoli pubblicato il 2012-06-17 14:20:39
io credo che questo libro ha varie chiavi alla luce delle quali possa o meno essere apprezzato.
mi interessa lo sforzo psicologico: forse pochi di noi si ricordano i pensieri che avevano quando erano bambini. io in primis, e ho dovuto fare un lavoro immane per mettermi nella condizione di un ragazzo di massimo 12 anni che viene catapultato in una condizione nuova e difficile. alcune volte credo di esserci riuscito, e allora ho apprezzato con gusto il fatto che dopotutto golding mette in scena un grande gioco, in cui i bambini decidono le regole di come giocarlo ma non hanno poi la disciplina di mantenere lo statuto che si sono dati. gli episodi intorno alla conchiglia, alla caccia, al fuoco, alla lotta sono, per me, esattamente questo: un gioco.
è vero però che a volte lo sforzo di tornare piccoli è tradito da pensieri che forse sono troppo da grandi, che dei bambini non dovrebbero avere. ma a me questo non interessa, non è una favola né tantomeno un saggio di psicologia infantile. è un racconto attraverso il quale l'autore vuole comunicarci un pensiero circa la condizione umana, e alla fine dei conti a me questo pensiero non ha lasciato indifferente, anzi mi ha molto affascinato. va letto senza dubbio.

Rated 0/5 (0 Votes)